Informazioni sull'idrogeno solforato

L'idrogeno solforato (H2S) è un famoso contaminante che si trova in determinate concentrazioni in tutti i vini, le birre e le altre bevande fermentate con lieviti.  La contaminazione da H2Ssi verifica naturalmente come un sottoprodotto della fermentazione con lieviti convenzionali.   Una significativa percentuale di tutte le fermentazioni del vino potrebbe essere pesantemente rovinata da questo contaminante, il cui odore nocivo che ricorda "le uova marce" è inconfondibile e sono necessari interventi correttivi. 

I costi associati agli interventi correttivi per i vini contaminati da elevate concentrazioni di H2S, (ottenuti tramite provvedimenti ad elevata intensità di lavoro quali l'aerazione o l'introduzione di solfato di rame) possono, in alcuni casi, includere degli impatti significativi sulla qualità del vino e sul prezzo e costringere il vinificatore a un coinvolgimento e un'attenzione addizionali durante il processo. 

Invece di sprecare risorse preziose per interventi correttivi non necessari, i produttori di vino progressisti ricorrono all'approccio preventivo (e molto più economico) utilizzando i nostri lieviti che impediscono la formazione di H2S al fine di eliminare completamente l’H2S. L’aspetto economico dall'utilizzo dei nostri lieviti è convincente: con un prezzo equivalente alla fascia di altri lieviti enologici premium attualmente sul mercato, i nostri lieviti impediscono la formazione di H2S migliorando, così, la qualità senza costi addizionali.  



L’H2SMaschera L'aroma Completo e La Qualità del Vino


L’H2S viene prodotto naturalmente come un sottoprodotto diretto di tutte le fermentazione enologiche ottenute da lieviti e influirà perfino in concentrazioni minime e inferiori alla soglia percettiva dell’uomo, sulla qualità sensoriale e sull'aroma del vino.  Nel linguaggio del settore, la presenza di H2S, anche se in piccole quantità, "chiude" il vino e ostacola la piena espressione della sua complessità. I ceppi di lieviti che prevengono la formazione di H2S di Renaissance Yeast garantiscono la fermentazione desiderata senza questo inutile sottoprodotto. I produttori di vini che usano i nostri lieviti hanno sottolineato: "Il mio vino non ha mai avuto un aroma così notevole" e "Il vino è più aperto". L'utilizzo dei nostri lieviti che prevengono la formazione di H2S elimina una barriera fondamentale per la creazione di vini equilibrati, artistici e di qualità elevata. 

Nota: Indipendentemente dal lievito utilizzato per la fermentazione, lo zolfo elementare introdotto per mezzo degli spray nelle vigne e presente sui grappoli d'uva durante il periodo della vendemmia, e la contaminazione da altri lieviti commerciali o selvatici, possono causare la formazione di sottoprodotti con solfuro nel vino. Di conseguenza, per eliminare interamente la contaminazione da H2S è necessario evitare con attenzione l'introduzione di spray contenenti sostanze chimiche quali il solfuro e la coinoculazione con altri ceppi di lieviti che potrebbero essere presenti nella vigna o all’interno dell’attrezzatura dell’azienda vinicola.